Il quartiere gay di Barcellona: il distretto Eixample

Quartiere gay di Barcellona: il distretto Eixample

Facciamo un tuffo nel quartiere gay di Barcellona, il distretto Eixample soprannominato dai locali “Gayxample”.

A Barcellona IMBARCOGAY ti consiglia

POSSIBILITA' DI PAGAMENTO: CARTA DI CREDITO, BONIFICO, o CASH c/o I NOSTRI UFFICI

Il “quartiere gay” di Barcellona? È di sicuro il distretto Eixample, soprannominato dalla gente del posto “Gayxample”. Cercate locali gay a Barcellona? La risposta è Eixample. Volete ballare in una discoteca gay? Eixample ospita il maggior numero di locali notturni a tema omosessuale di Barcellona. Qui potete trovare tutto ciò che riguarda il mondo gay e anche molto di più.

Dove si trova Gayxample

Il quartiere gay di Barcellona comprende in realtà solo una parte del distretto Eixample. Il distretto è infatti molto ampio e include buona parte della città vecchia. È il distretto della Sagrada Familia e delle opere più belle di Gaudí, come Casa Milà e Casa Batlló. L’intera zona è molto influenzata dallo stile degli architetti modernisti e, al di là del suo ruolo nella comunità gay, è un gioiello da visitare.

“Gayxample” si trova nell’area centrale del distretto Eixample e nasce verso la fine degli anni ‘90. In questo periodo fioriscono i posti dedicati al pubblico LGBT, trasformando in breve tempo il posto in un punto di riferimento per il turismo gay. In particolare, il quartiere gay di Barcellona include le vie Villarroel, Casanova, Muntaner e Aribau, tra la Gran Via e Mallorca. È questa la zona dove si concentrano il maggior numero non solo di locali gay e discoteche gay, ma anche di negozi di moda, parrucchieri e bar. Tutti sfoggiano all’entrata la bandiera arcobaleno simbolo del movimento LGBT.

Gli storici locali gay di Eixample

Locali gay a Barcellona: “Gayxample” è certo sinonimo di serate all’insegna del divertimento. La vasta scelta del quartiere LGBT accontenterà anche i più esigenti di voi, con discoteche gay di tutti i tipi. I capisaldi del quartiere sono però due: Metro e Satanasa. Sono i primi due locali gay di Barcellona, sia dal punto di vista storico che per importanza. Il loro successo diede il via alla comparsa di altre discoteche gay, bar e negozi, segnando la nascita di “Gayxample”. Purtroppo il Satanasa ha chiuso nel 2010, ma il Metro è ancora attivo.

La discoteca Metro di Barcellona è aperta tutti giorni e propone serate speciali a tema, come la serata cabaret e la serata sexy boys. Il sabato e la domenica sono ovviamente le serate dance, animate in due piste da ballo. Una pista è dedicata alla musica dark elettronica dance, mentre l’altra manda soprattutto pop spagnolo. Insieme alla disco gay Arena rappresenta un riferimento per i turisti LGBT. Centro nevralgico del Gay Pride di Barcelona.

Gayxample di giorno

Il quartiere gay Gayxample offre un gran numero di attrattive anche durante il giorno. Oltre ai luoghi artistici che punteggiano il distretto Eixample, ci sono librerie, negozi e bar a tema LGBT.

Per chi cerca un posto nel quale fermarsi a mangiare un boccone dopo una nottata di divertimento, c’è il Bim Bar. È una caffetteria situata su Calle Casanova, dove affascinanti camerieri propongono insalate, frullati e altri cibi salutisti. Sulla stessa via c’è il ristorante Neo, aperto a colazione, pranzo e cena; l’ambiente è rilassato e i prezzi sono più che accessibili. Se volete comprare un souvenir o un libro, sempre su Calle Casanova c’è Nosotr@s, un negozio specializzato a tema gay.

Per chi desidera unire pranzo e visita culturale, il bar Osbar di Calle Diputació propone prima colazione, pranzo e mostre di artisti emergenti. La sera ci sono incontri in lingua inglese, che rendono l’ambiente ancora più internazionale.