Cuba Gay - Prenota subito una vacanza gay nella perla del caribe!

Cuba gay: una meta in ascesa grazie al suo clima friendly, all’Havana e ad un mare incantevole.

La Cuba gay sarà una novità per molti. Si pensa di solito a questo paese in termini politici o ricollegandolo a un turismo più mainstream. Poiché c’è un notevole rispetto per qualsiasi turista, negli ultimi anni Cuba è però diventata anche una meta molto apprezzata per i viaggi gay. Bisogna però ricordare che la situazione per i locali è leggermente diversa.

Poiché il turismo è il motore dell’economia locale, a Cuba ogni turista è sacro. Poco importa quale sia il suo orientamento sessuale: l’importante è che si trovi bene e che torni a casa contento. Questo vale sia per gli eterosessuali che per gli omosessuali, quindi nessuno oserà darvi fastidio. Si richiede però una discrezione maggiore che altrove, poiché la società cubana è ancora un poco arretrata, anche se molte cosa stanno cambiando.

Nonostante quanto detto sopra, la Cuba gay riserva comunque molte occasioni di divertimento. Il centro della movida è la capitale, l’Havana, che può essere usata come buon punto di partenza per un giro più ampio. La vita notturna è vivace e le città hanno numerosi locali gay. Ci sono inoltre spiagge gay e hotel gay-friendly.

Vita notturna a Cuba e all’Havana

La vita notturna della Cuba gay inizia dopo le 23. Uscire prima di quell’ora significa imbattersi in famiglie a passeggio e basta. Approfittatene quindi per godervi con calma una buona cena in uno dei tanti ristoranti, prima di buttarvi nella mischia.

Gran parte dei locali gay si trova nel quartiere LGBT di Havana, il Malecon. Uno dei più importanti è il Bim Bom, uno degli epicentri della movida cubana. È un gay bar in sé molto semplice e quasi spartano, che però riesce ad attirare buona parte della comunità omosessuale della zona. Se siete in vena di ballo e di discoteche gay, a Cuba c’è El Sotano. Può accogliere fino a 400 persone, quindi nulla rispetto ai grandi locali di Ibiza. Ciononostante, la vitalità dei locali e il clima che vi si respira la rendono una scelta quasi obbligata. Se siete in cerca di spettacoli dal vivo, invece, potete optare per l’Hotel Nacional.

Spiagge gay a Cuba

C’è un grande motivo alla base sia del turismo mainstream sia dei viaggi gay a Cuba: le sue spiagge meravigliose. Se siete in cerca di spiagge gay a Cuba, nelle quali fare nuovi incontri e godervi il sole in compagnia, la prima scelta è Playa del Este. È la spiaggia frequentata da omosessuali più famosa di Cuba e si trova a una trentina di chilometri da Havana. In alternativa c’è Mi Cayito, che si trova nelle vicinanze di Playa del Este ed è un po’ meno affollata.

PRENOTA ONLINE

Vedi Tutto