Berlino Gay - Un weekend gay oraganizzato da IMBARCOGAY.it

Berlino

La Berlino gay è nota come realtà anticonformista, nella quale regna un clima di grande tolleranza verso tutti gli orientamenti sessuali. Grazie all’attenzione della città per i diritti degli omosessuali e l’abbondanza di locali gay, è oggi una delle mete principali del turismo LGBT.

WhatsApp Agenzia Viaggi Gay

POSSIBILITA' DI PAGAMENTO: CARTA DI CREDITO, BONIFICO, o CASH c/o I NOSTRI UFFICI

Il turismo gay di Berlino ieri

La fama di Berlino come città dell’amore libero inizia subito dopo la Prima Guerra Mondiale. Negli anni ’20 la città contava ben trenta periodici dedicati al mondo LGBT e Nollendorfplatz ospitava i primi locali gay. I single potevano usare annunci pubblicati sui giornali per cercare la loro anima gemella, o anche solo una piacevole compagnia. I transessuali venivano qui per cambiare sesso, pratica chirurgica all’avanguardia e mai fatta prima.

La Berlino gay degli anni ’20 era la città libera che molte realtà contemporanee faticano ad essere. La sua subcultura omosessuale diede il via a un prospero turismo LGBT, che attirò anche artisti come Christopher Isherwood. Ovviamente tutto si fermò con l’avanzare del nazismo, rimanendo in stand-by fino all’inizio degli anni ’80. Con la ripresa economica, Berlino tornò ad essere centro della vita notturna gay europea.

La Berlino gay di oggi

La Berlino gay di oggi è una città molto accogliente verso la comunità LGBT, nella quale si può manifestare il proprio orientamento sessuale senza timore. Grazie a questa grande liberalità, la città pullula di locali gay di tutti i tipi e adatti anche a chi ha gusti particolari. Ci sono posti pensati sia per chi cerca un divertimento tranquillo, sia per quanti vogliono qualcosa di più eccessivo.

Tutta Berlino è gay, ci sono però delle zone con una concentrazione più alta di soluzioni pensate per l’ambiente LGBT. Una di queste è il quartiere Winterfeldtplatz, punteggiato di bandiere arcobaleno e di locali gay. Ospita hotel, discoteche, bar e pub e saune gay. Il vero centro della vita notturna omosessuale è però il quartiere di Schöneberg, e in particolare la zona intorno a Nollendorfplatz.

I locali gay di Berlino

È difficile non trovare locali gay-friendly a Berlino, ma con una scelta così ampia è bene capire dove andare. Uno dei locali più belli al mondo, dedicato in realtà a tutti gli orientamenti sessuali, è il Berghain. Qui si organizzano concerti e serate dal vivo, sia sulla pista da ballo che sul palco.

Le serate GMF, che si tengono nella discoteca gay di Berlino Week End, sono invece specificatamente per un’utenza omosessuale. Il resto dei giorni, la discoteca è in aperta a etero, omo e bisex, senza distinzioni. Sono tutti lì per godersi la meravigliosa vista su Alexanderplatz per la quale il locale è famoso.

Se cercate locali gay al 100%, dovete provare lo Schwuz in Rollbergstr. È dotato di ben tre sale da ballo, dedicate a generi musicali diversi. Il locale organizza anche una serie di serate particolari, come il Naked Party.

Non vi piace ballare? Nessun problema: la zona di Nollendorfplatz vi propone alternative interessanti. Il gay bar Heile Welt è la scelta migliore per chi vuole solo bere una birra, scambiare due chiacchiere e flirtare un po’. Il Tom’s, invece, è un sex bar dotato di dark room e dedicato agli spiriti un po’ meno tranquilli. E se siete amanti degli orsi gay, non potete decisamente perdervi il Woolf.

Saune gay a Berlino

La Berlino gay non tramonta insieme al sole. Se volete eliminare le tossine accumulate durante la notte di divertimento, fatevi una bella sauna.

L’Apollo Sauna Brasil è la sauna gay di Berlino più famosa. Ospita cabine di lusso, nelle quali vedere video per rilassarsi e far passare il tempo. Il Gate Sauna è invece una sauna gay a tutto tondo, dotata di bar, cabine private e idromassaggio.

PRENOTA ONLINE

Vedi Tutto  

LOCALI GAY

Vedi Tutto  

News gay

Vedi Tutto