Amsterdam Gay: Agenzia Viaggi Gay | IMBARCOGAY.IT

Amsterdam

Amsterdam gay: ormai da secoli la città della libertà, dei diritti e del divertimento.

L’ Amsterdam gay è una realtà ormai consolidata. Probabilmente a causa della sua natura da sempre anticonformista, in città si respira aria di libertà. Le coppie omosessuali possono girare liberamente mano nella mano. È stata la prima capitale europea ad aprire le porte ai matrimoni gay e alle adozioni. Ci sono numerosi locali gay dedicati sia a uomini che a donne, di tutte le preferenze e le età.

Ci sono delle zone gay ad Amsterdam, note per la maggiore concentrazione di locali a tema LGBT, ma la città è gay-friendly in ogni suo angolo.

La scena gay di Amsterdam nella storia

Amsterdam ha sempre avuto fama di città “scandalosa”, capace di dare voce anche alle tendenze più controcorrente. Qui trovarono espressione artisti rifiutati altrove. Qui furono stampate e divulgate teorie scientifiche rivoluzionarie. Qui nella prima metà del ‘900 nacquero anche le prime riviste gay della storia, Levensrecht e Wij.

L’occupazione nazista pose un freno alla liberalità olandese, ma la nostra Amsterdam gay tornò a partire dagli anni ’70. In questo periodo nacquero diversi gruppi LGBT e il turismo gay fiorì di nuovo.

Oggi ad Amsterdam si tengono un gran numero di eventi gay di respiro internazionale, come il Gay Pride, il Leather Pride e il Queen’s day.

Il quartiere gay di Amsterdam

Ci sono diverse zone gay ad Amsterdam, quasi tutte collocate vicino al centro città. La più famosa è Reguliersdwarsstraat, una strada situata vicino a piazza Rembrandt. È la zona della città con la più alta concentrazione di locali gay di Amsterdam ed è famosa per la sua sfrenata vita notturna. Ciononostante, è molto frequentata anche di giorno e offre attrattive come il Tuschinski Cinema e il bar Lunchroom Downtown. Se vi spostate un poco trovate la zona di Amstel, che insieme a Reguliersdwarsstraat è la più trendy nel panorama LGBT di Amsterdam.

La zona più ricca di hotel gay-friendly è Kerkstraat, nella parte più vecchia della città. Se cercate invece locali leather, potete spostarvi verso Piazza Dam, sulla Wramoesstraat. Qui si trova tra l’altro l’Exit, la discoteca gay di Amsterdam più famosa.

Locali gay ad Amsterdam

La Amsterdam gay offre una miriade di locali per chi ama la vita notturna, per tutte le età e tutti i gusti.

Per gli amanti delle notti brave l’Exit è irrinunciabile, con i suoi quattro piani e le tre sale di musica e divertimento. In alternativa c’è il Roxy, frequentato in prevalenza da ragazzi giovani e con serate dedicate a importanti DJ internazionali. Se però state cercando la comunità feticista di Amsterdam, la vostra discoteca gay è il Club Church. Qui si tengono scatenate serate a tema, tra le quali quella in cui si balla senza pantaloni.

Gli animi un poco più tranquilli preferiranno l’ARC, un gay bar dove ascoltare musica disco e stare in compagnia. Gli amanti dell’esotico adoreranno l’Habibi Ana, locale gay di ispirazione marocchina, e il Reality, che richiama le atmosfere di Cuba.

PRENOTA ONLINE

Vedi Tutto